Logo ASUR
Logo Regione Marche
Voi siete qui:
HOSPICE - Funzioni

H O S P I C E   


Direttore del Distretto Dr. Giuseppina Masotti
Responsabile sanitario Dr.ssa Maria Gabriella Folisi
Coordinatore  Infermieristico Sauro Provvedi 

Tel.  0732 707833 (sala infermieri)

 

Il centro residenziale delle Cure Palliative (Hospice) è presente al piano terra del Presidio Ospedaliero di Fabriano di fronte alla UOC di Oncologia, ma, nonostante la sua allocazione, l’Hospice è inserito nel livello delle cure intermedie dell’assistenza distrettuale e fa parte della rete delle cure palliative, che comprende a sua volta una attività svolta anche a domicilio, nel nostro territorio, da operatori dell’Associazione Oncologica Fabrianese, associazione convenzionata con il Distretto Sanitario per l’assistenza domiciliare integrata a favore dei pazienti oncologici (ADO equipe con oncologo e infermieri professionali).

Le strutture che erogano cure palliative e terapia del dolore devono assicurare un programma di cura individuale per il malato e per la sua famiglia, nel rispetto dei principi fondamentali della tutela della dignità e dell’autonomia del malato, senza discriminazioni; della tutela e promozione della qualità della vita in ogni fase della malattia, in particolare in quella terminale e di un adeguato sostegno sanitario e socio-assistenziale della persona malata e della famiglia.

La struttura è di n. 8 p.l., è attiva dal mese di novembre del 2008, è dotata di camere singole, ogni stanza ha dimensioni tali da permettere la permanenza notturna di un accompagnatore, ha un tavolo per consumare i pasti e una poltrona oltre a servizi igienici indipendenti, TV ed angolo pranzo. Il reparto è dotato di guardiola infermieristica, cucinetta e tisaneria comune, sala soggiorno e sala ricreazione.

La residenza offre una assistenza per un ricovero temporaneo di pazienti terminali e malati gravi in fase avanzata, con rapida evoluzione, per i quali ogni terapia finalizzata alla guarigione o alla stabilizzazione della patologia non è possibile o risulta inappropriata.

Il ricovero in Hospice avviene o su proposta del medico di famiglia o del medico del reparto ospedaliero, previo consenso del paziente o dei familiari di riferimento, nei casi in cui non sia possibile quello dell'interessato.

La segnalazione, come avviene per ogni altro ingresso nelle strutture residenziali sanitarie del territorio, va presentata / inviata al PUA del Distretto Sanitario e, prima di essere accolta, deve essere valutata dall’U.V.I., che a seconda dei bisogni presenti coinvolgerà il palliativista,  l’oncologo, lo psicologo … e il medico curante dell’assistito.

Prima dell'ingresso nella struttura il medico palliativista ed uno psicologo incontrano il paziente e la sua famiglia per illustrare le finalità del ricovero.

L’assistenza medica è garantita da alcuni medici di medicina generale adeguatamente addestrati e formati sulle cure palliative e consulenti specialisti al bisogno, come l’oncologo.

Sono presenti nell’organico della struttura 6 infermieri professionali e 6 operatori socio-sanitari dedicati, formati e motivati ai peculiari bisogni degli ospiti  presenti in struttura.

Nella struttura è presente una psicologa dell’Associazione Oncologica Fabrianese che garantisce una corretta integrazione con la rete dell’assistenza domiciliare e del volontariato per qualificare l’assistenza tutelare degli ospiti.

E’ garantita per gli ospiti che ne facciano richiesta anche l’assistenza spirituale.

Pagina iniziale


 

 

 

 

 

 

Versione stampabile






' '