Logo ASUR
Logo Regione Marche
Voi siete qui:

Nel recente congresso del NITp (Nord Italian Transplant) tenutosi a Mestre il 20-21 ottobre scorsi sono stati resi noti i risultati relativi all'attività delle Banche dei Tessuti italiane.
Il presidente del Centro Nazionale Trapianti di Roma, il dr A. Nanni Costa, si è complimentato con la Banca degli Occhi della Regione Marche, la cui sede è presso l’Ospedale di Fabriano, in quanto risultata essere la prima Banca in Italia in termini di produzione e distribuzione di membrane amniotiche nel primo semestre del 2008 con nr. 112 unità. “La Banca degli Occhi - spiega il direttore, il dr P. Torresan - è deputata non solo alla raccolta, alla selezione e distribuzione delle cornee donate a scopo di trapianto, ma anche alla preparazione delle membrane amniotiche (M.A.) che sono un tessuto isolato dalla placenta donata nel corso di un parto cesareo programmato; esse vengono distribuite agli Ospedali delle Marche e di altre Regioni per essere utilizzate sia in ambito oculistico che in altre specialità.
In particolare, nel nostro Ospedale, il dr S.Lippera (U.O. Oculistica) applica le M.A. sia nei trapianti di cornea che nelle patologie della superficie oculare ed il dr M. Ottaviani (U.O. Dermatologia)  impiega tale tessuto per la riparazione delle ulcere cutanee seguendo uno studio di ricerca sulle proprietà antalgiche e ricostruttive delle membrane stesse”.“Il primato ottenuto in ambito nazionale si può considerare il frutto della professionalità e della collaborazione tra i biologi della Banca - F. Sprega, M. Corneli e S. Conforti - ed il Personale Medico e Paramedico dell'U.O. di Ostetricia e Ginecologia diretta dal dr P.Lamanna e del Laboratorio Analisi diretto dal dr S. Cipriani dell'Ospedale di Fabriano, che hanno dimostrato la capacità di porre le proprie tecnologie in rete al servizio di un bene comune”. “Tale obiettivo – prosegue il dr. Torresan - non sarebbe stato raggiunto senza l'interessamento della nostra Direzione che si è fatta portavoce delle problematiche e delle esigenze della Banca presso la Regione Marche ottenendo un’adeguata risposta. Non bisogna infine dimenticare - sottolinea il dr Torresan - che il trapianto di cornee, tessuti e cellule dei quali l'Italia è leader in Europa e l'esistenza della stessa Banca degli Occhi sono possibili solo grazie a quell'atto di estrema generosità che si chiama DONAZIONE.
Per questo motivo il nostro sentito ringraziamento va in modo particolare a tutti coloro i quali si sono resi artefici e sostenitori di tale atto".






' '